Punto Zero PDF Stampa


 

Al cospetto di una crisi, di un evento drammatico o di una terribile avversità, sopraggiunge prima o dopo in tutte le esistenze un ‘punto zero’.

L’essere è azzerato e denudato: tutte le parole cadono come foglie all’intorno.

È qui che si pone il discrimine tra ciò che realmente è e il flatus vocis.

Ed è anche in questo punto che si palesa la caratura interiore di chi sfugge a questo bivio.



 

«Nella pratica delle tue massime è necessario assomigliare piuttosto al pugilatore che al gladiatore, il quale, lasciata cadere la propria spada, è subito ucciso, mentre il primo ha sempre la sua mano, né altro deve fare che chiuderla».

MARCO AURELIO, Pensieri, XII, 9